Cromology porte aperte ai bambini e alle famiglie

Open day aziendale l’azienda diventa un grande parco giochi con gonfiabili, giochi e musica.

Il 20 giugno 2017 Cromology apre le porte, per il secondo anno di seguito, ai dipendenti ed alle loro famiglie. Il piazzale si trasforma in un grande e colorato parco giochi, con gonfiabili, musica, merenda per tutti ed un trenino che ha portato in tour grandi e piccini alla scoperta della fabbrica in cui vengono realizzati i prodotti di Cromology.

I bambini sono stati invitati a dipingere su un grande murales la loro interpretazione della vision aziendale. “Coloriamo la tua vita per il benessere in ogni persona e la bellezza di tutti gli ambienti”. Per intrattenere i giovani ospiti a Porcari c’è stato anche un ospite d’eccezione: Lupo Lucio, il famoso personaggio protagonista della trasmissione Rai Melevisione.

“È ormai il secondo anno che organizziamo questa bellissima festa – dichiara Massimiliano Bianchi AD di Cromology Italia – Crediamo fermamente nelle persone che lavorano in Cromology. I nostri collaboratori sono la risorsa più importante, ed è quindi per noi fondamentale organizzare questi eventi aziendali finalizzati a celebrare il legame tra i colleghi ed il senso di appartenenza all’azienda stessa.

L’Open Day viene organizzato il tutti gli stabilimenti italiani, ed approfittiamo di queste occasioni per conoscerci meglio. Questo spirito è alla base di un’azienda di successo.”

“L’attenzione di Cromology verso i propri collaboratori, rientra in un percorso più ampio dello sviluppo delle risorse umane in azienda. La persona al centro del processo lavorativo, perché l’azienda cresce se la persona cresce.” Dichiara Paolo Sbrana Direttore Risorse Umane di Cromology Italia.

Proprio in tema di attenzione alle risorse umane, l’open day è stata anche l’occasione per premiare il gruppo di lavoro Px.Lab, team di dipendenti che portano avanti un laboratorio di idee finalizzato all’adozione di azioni che mirano ad aumentare il benessere aziendale.

L’evento aziendale si è concluso con una cena in grande stile e con intrattenimento musicale e la donazione di un quadro dell’artista Francesco Zavattari sostenuto da Cromology nel percorso Cromology per l’Arte.