Cromology: la cultura della qualità, della sicurezza ed il rispetto dell’ambiente.

In Cromology questo è un traguardo raggiungibile grazie all’impegno attivo di tutti coloro che operano in azienda.

CROMOLOGY ITALIA opera nel mercato dei prodotti vernicianti con lo scopo di sviluppare la diffusione dei propri Marchi attraverso una gestione efficace ed efficiente dei propri processi che garantisca il raggiungimento di obiettivi economici fissati a salvaguardia degli interessi di clienti, dipendenti ed azionisti.

La Direzione Generale di Cromology Italia promuove la cultura della Qualità, Sicurezza ed Ambiente in azienda, poiché crede che la Qualità dei Servizi e dei Prodotti nel pieno rispetto dell’Ambiente e della Salute e Sicurezza dei Lavoratori sia ottenibile solo grazie all’impegno attivo di tutti coloro che vi operano.

Ogni Direzione funzionale deve assicurare il proprio impegno nel perseguire la presente Politica e deve guidare e sostenere tutto il personale nelle azioni necessarie per conseguire gli obiettivi previsti.

Con la presente dichiarazione, la Direzione di Cromology intende definire e perseguire i seguenti obiettivi ed impegni:

  • fornire servizi e prodotti conformi ai requisiti prescritti dalle norme di riferimento (UNI EN ISO 9001, UNI EN ISO 14001 e BS OHSAS 18001), nell’ottica del miglioramento continuo dell’efficacia del Sistema di Gestione Integrato;
  • osservare scrupolosamente le leggi e tutte le normative applicabili in materia di sicurezza e ambiente alle proprie attività, e le prescrizioni sottoscritte dall’azienda, nonché i requisiti contrattuali stabiliti e le altre prescrizioni che Cromology Italia sottoscrive, secondo specifiche politiche e normative di settore;
  • minimizzare i rischi del proprio business in relazione al contesto regolamentare ed operativo in cui l’azienda opera, ai propri competitors, alle proprie infrastrutture, alla propria organizzazione, ai propri processi;
  • soddisfare sempre le esigenze del Cliente cercando di superare le sue aspettative;
  • sensibilizzare tutto il personale sull’importanza della soddisfazione dei propri Clienti quale plus competitivo, e condividere gli obiettivi aziendali ed i risultati raggiunti;
  • gestire ogni cambiamento della propria struttura organizzativa ed infrastrutturale minimizzando gli impatti sulla qualità dei prodotti e dei servizi, sull’ambiente e sugli aspetti di Salute e Sicurezza sul Lavoro;
  • misurare continuamente i livelli di soddisfazione della clientela e le esigenze della stessa, considerando tali informazioni come impulsi fondamentali per avviare programmi di miglioramento delle attività svolte;
  • prevenire il mancato soddisfacimento dei requisiti che possa causare disservizi ai fornitori o alla clientela, e/o condizioni pregiudizievoli per l’ambiente e la salute e sicurezza dei lavoratori;
  • preservare ed ampliare il “know how” aziendale tramite l’introduzione di modalità operative sempre più innovative per distinguere rispetto alla concorrenza i prodotti e i servizi offerti;
  • investire risorse e stabilire responsabilità per minimizzare i rischi del business, ambientali e di Salute e Sicurezza sul Lavoro e raggiungere gli obiettivi di miglioramento aziendali;
  • promuovere studi e ricerche al fine di conseguire il miglioramento continuo di prodotti e processi compatibilmente con la salvaguardia dell’ambiente e il mantenimento delle condizioni ottimali di salute e sicurezza dei lavoratori
  • promuovere in azienda adeguati programmi di formazione/informazione del personale per accrescere la cultura della qualità, della salvaguardia dell’ambiente e del rispetto della salute e sicurezza dei lavoratori;
  • assicurare per il personale aziendale un ambiente di lavoro sano e sicuro, e attrezzature, mezzi e impianti idonei e adatti per ottenere il massimo delle prestazioni dei processi produttivi;
  • assicurare la prevenzione di ogni forma di inquinamento, attraverso l’adozione di specifiche prassi e procedure aziendali;
  • ridurre gli impatti ambientali adottando ove possibile le migliori tecnologie disponibili e le migliori pratiche nelle fasi di costruzione, esercizio e successivo smantellamento degli impianti;
  • adottare principi, standard, soluzioni e tecnologie che costituiscono le “best practices” per la riduzione del rischio e per la tutela della salute, della sicurezza, dell’ambiente;
  • perseguire l’impegno alla prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali;
  • sensibilizzare i fornitori di beni e servizi sui contenuti della politica;
  • revisionare continuamente i principi sopra riportati, ed effettuare efficaci controlli periodici sulla loro applicazione, assicurando una costante informazione alle parti interessate.

Sulla base dei propositi sopra elencati, ogni unità produttiva traduce tali indirizzi in specifici programmi di miglioramento.

La Politica Aziendale viene periodicamente riesaminata in occasione dei Riesami della Direzione, circa la sua adeguatezza e la sua continua idoneità nel tempo.