Skip to main content
Corporate

È nato il nuovo analytical laboratory di Cromology

By 9 Giugno 2022No Comments

Un progetto – quello del nuovo Analytical Laboratory di Cromology – orientato alla mission del gruppo che investe continuamente in ricerca e incentiva la condivisione delle conoscenze e del know-how sviluppato in tutti i laboratori. 

Cromology, in un’ottica di miglioramento continuo, integra gli obiettivi di CSR nella gestione delle attività di tutte le funzioni aziendali, ponendo attenzione agli effetti, sociali o ambientali, che ogni azione può avere sul territorio, sulla comunità e sulla collettività in generale.

Cromology ha definito una strategia di sviluppo e una politica di CSR in cui l’Innovazione e lo Sviluppo Prodotti sono fattori chiave di successo.
Gli obiettivi sono aumentare il numero di nuovi prodotti e accelerarne il lancio, in linea con le tendenze e le richieste dei clienti.

In questo contesto, è nato il nuovo Analytical Laboratory di Cromology Italia che si è dotata di nuova strumentazione utile per il controllo qualità, gli acquisti e la ricerca.

Il nuovo laboratorio è un grande passo in avanti in termini di innovazione e attenzione alla sostenibilità.

Tutto nasce dall’esigenza di autonomia e velocità nelle risposte. In questo modo, grazie al know out e alla strumentazione, si possono ottenere delle risposte internamente in modo celere senza dover passare da fornitori esterni.

Dati gli ultimi aggiornamenti normativi, c’è una sempre maggiore attenzione rivolta alla qualità e alla compliance di ogni prodotto e, con questo nuovo laboratorio, l’Italia si conferma anche da questo punto di vista un vero e proprio centro d’eccellenza per l’intero gruppo a livello internazionale.

Tra le nuove strumentazioni l’Italia si è dotata di un microscopio per indagare le forme delle materie prime, utile ad esempio all’assistenza tecnica per trovare soluzioni a problemi legati ai tracciati, alle superfici dei muri esterni, di uno spettrofotometro UV visibile per la determinazione di sostanze come i metalli nelle acque. Strumento, quest’ultimo, particolarmente utile per controlli interni. 

Grazie all’HPLC, tra le altre cose, è possibile determinare il contenuto di sostanze allergeniche, supportando la ricercar e sviluppo per anticipare futuri scenari normativi e studiare prodotti sempre più sostenibili.

Queste e molte altre sofisticate apparecchiature di ultima generazione. 

Ma prima di tutto c’è la voglia di conoscere, capire, sviluppare e crescere così da immettere sul mercato le migliori soluzioni.

Cromology, sempre attenta ad aumentare le proprie conoscenze scientifiche, è pronta a gestire nuove competenze, puntando all’autonomia intellettuale anche nella scelta di nuove materie innovative. E, non per ultimo, grazie a queste utili innovazioni, a dare una veloce risposta al mercato.